Home Page - dreamcircle
BENVENUTI A DREAMCIRCLE
 
questo sito è un'Esperienza di un viaggio interiore
alla scoperta della reale e naturale Essenza del Sè

si occupa di un particolare "set di circostanze"
da cui trarre opportuni insegnamenti
attraverso i quali ci consentiranno a un livello più profondo
di attrarre altre persone e situazioni nella nostra danza della vita
all’interno di un Sogno imperniato sull’Unità


BUONA DANZA

HAKINI
Co-creator

 
IMG_20190325_124057[1].jpg
DreamCircle e' un processo imperniato sul perdono per richiamare un nuovo futuro che ci porti a casa e un ritorno alla difesa dell'ambiente terrestre di Madre Terra con tutte le sue specie. Per il ritorno a casa si intende ritornare nel sogno originario dai creatori che in primo luogo crearono questa danza. La maggior parte degli umani resta inconsapevole in merito alla capacità di catturare un sogno se in realtà non combacia con i suoi desideri senza rendersi conto dell'efficacia dei loro pensieri e di come essi sono in grado di comandare il sogno che hanno catturato. Quindi sono i pensieri che creano le intenzioni. L'intenzione è una forza che induce ad inviare un particolare pensiero al sole solare (il divino) dal quale se vi è piena sintonia con il suo linguaggio partirà un sogno corrispondente in direzione dei piani della manifestazione. La Tessitura consapevole del sogno mediante l'intenzione non ha nulla a che vedere con l'interpretazione classica del sogno se coviamo pensieri negativi. Infatti si chiama sogno proprio perché con pensieri poveri di stimoli il karma attira situazioni destinate a non compiersi o compiersi in parte. Ecco perchè ci piace definire un sogno qualcosa di irrealizzabile! Ma non è così. Vibrare in armonia con Madre Terra, aspirare al divino e agire con potere si scopre gradualmente e magicamente che il dono consapevole della Tessitura del Sogno è una realtà. SCOPRIAMO COME ...

Tessere il Sogno

Nel corso della nostra esistenza sulla terra seguiremo un percorso che comporterà sfide, difficoltà da superare, qualità da sviluppare e lezioni di vita da integrare: proprio come un torrente che dalla montagna segue il suo percorso per raggiungere il fiume che a sua volta si getterà nel mare, DreamCircle canalizza e invoglia l’energia universale nel proprio percorso conoscitivo per giungere alla piena consapevolezza della propria vita fino a fondersi nel vasto oceano del sé unificato dal quale proviene. Il primo passo che si deve fare è capire che la materia fisica non esiste ma esistono particelle formate da energia in movimento per cui la realtà materiale è di fatto una realtà energetica, un’informazione fluida. Nelle concezioni olistiche antiche e moderne l’energia è quindi un principio vivo, intelligente e cosciente, che possiede molte frequenze: fisiche, emozionali, psichiche e spirituali. Quando si praticano approcci energetici andiamo a lavorare nei canali sottili del corpo arcobaleno, i Chakra, che sono i contenitori di queste informazioni energetiche per riequilibrare il corpo laddove esiste un blocco da sciogliere e riportarlo in salute. Compresa la base su cui fonda il concetto della salute olistica il secondo passo è il laboratorio alchemico, il Setting, in cui queste energie devono passare per essere trasformate in luce, gioia e amore; attraverso la pratica della meditazione, la danza estatica, il cerchio sacro, la ruota di medicina, l’ascolto di musiche subliminali, le costellazioni, la respirazione, le grandi verità dei Maestri e l'Arte Trascendentale si entra in un campo straordinariamente misterioso ma in cui tutto diventa accessibile e reale in cui la pietra filosofale sarà soltanto il simbolo del vero sapere e della pura luce. Si può definire un salto quantico e si diventa molto sensibili alla qualità della vita, si apprezzano le piccole cose e si ritorna a meravigliarci di una bellissima alba o di un fantastico tramonto; ci identificheremo in un fiore e ritroveremo il profumo della nostra vita e la spontaneità del bambino che è in noi; cominceremo a sentire il senso dell’appartenenza e a dare valore, rispetto, senso di gratitudine a chi ci ha preceduto, alla terra che ci ospita, all’universo che ci ascolta, a Dio; abbiamo voglia di donarci in maniera incondizionata al prossimo e di condividere con lui la melodia vibrazionale dell’amore e della compassione; saremo pronti ad abbracciare il diverso trovando equilibrio, giustizia e verità; percepiremo una spinta divina verso il compimento della nostra vita l’unico e grande scopo della nostra presenza in questo pianeta. Attraverso questo processo si riprende contatto con l’essere vivente che ci sostiene, la Terra-Madre: si prende coscienza del fatto che siamo legati agli oceani, alle foreste, ai fiumi, alle montagne, alle pianure, agli alberi, agli animali, all’acqua, al fuoco, all’aria e che ogni ferita che le viene inflitta sarà indelebilmente segnata anche nella nostra anima e nel nostro corpo. La visione olistica ci aiuta a perdonarci e a perdonare e da questo perdono nasce la libertà: con l'umiltà e la volontà di apprendere ci avviciniamo alla sorgente interiore, alla consapevolezza dei nostri limiti, oltre i quali c'è il prossimo e Dio, e della nostra forza intesa come i doni attraverso i quali mettersi al servizio degli altri e del disegno divino. Per sviluppare tali innate potenzialità è necessario non irrigidirsi in schemi precostituiti ma affidarsi agli stimoli del proprio intuito e il desiderio di lasciar andare il vecchio per approdare in un'isola dove tutto è possibile dove l'Universo ascolta e ci aiuta a realizzare i nostri sogni e dove ritroveremo la forza e il coraggio per iniziare qualcosa di grande che venga dalla nostra anima.